info
info
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Koenraad DedobbeleerSimply a Logical Consequence, 2011
  • Bart LodewijksRoma Drawing, 2014
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Oksana PasaikoShort Sad Text (based on the borders of 14 countries), 2004-2005
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Marc NagtzaamOpening Image, 2014
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Mark MandersComposition with fake dictionary, 2014
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Sara van der Heide The Light in the Paper, 2014
  • Batia SuterSketch for Parallel Encyclopedia #2, 2014
  • Roma Publications 1998 – 2014installation view at Fondazione Giuliani, Rome, 2014, photo Giorgio Benni
  • Geert GoirisDarkcloud, 2012

Roma Publications 1998 – 2014

11 ottobre > 13 dicembre 2014

 

Con Gwenneth Boelens, Koenraad Dedobbeleer, Marlene Dumas, Geert Goiris, Kees Goudzwaard, Sara van der Heide, Arnoud Holleman, Rob Johannesma, Jan Kempenaers, Irene Kopelman, Bart Lodewijks, Mark Manders, Marc Nagtzaam, Oksana Pasaiko, Petra Stavast, Batia Suter, Raymond Taudin Chabot e Wouter van Riessen.

 

Roma Publications 1998 – 2014 presenta oltre 230 libri e edizioni pubblicati da Roger Willems e Mark Manders in collaborazione con numerosi artisti, scrittori e designer. Di solito una pubblicazione costituisce il momento finale di un progetto o di un’esposizione; questa mostra, al contrario, pone il materiale stampato come punto di partenza. Libri, giornali e poster sono associati con opere e installazioni connesse all’identità dell’autore all’interno dello spazio espositivo. Il presentare insieme arte e editoria in modo informale rimanda chiaramente il tipo di pratica che caratterizza Roma Publications, basata su una relazione collaborativa con gli artisti. Altro dato interessante di questo suo approccio ibrido è l’ interrogare la linea sottile che spesso divide un originale da una riproduzione, l’esclusività di un’opera d’arte dalla natura democratica di un libro.

 

La mostra intende presentare la forma stessa del libro come uno strumento espressivo esteso capace di coinvolgere lo spazio espositivo. Una parte degli artisti contribuisce a dissolvere la distinzione tra carta e spazio, immagine e materiale, originale e riproduzione (la tiratura delle edizioni di Roma Publications varia da 2 a 150.000 copie). Presentando artisti che utilizzano il libro e il materiale stampato come medium principale nel proprio lavoro, si rimarca non solo il ruolo fondamentale della pubblicazione per la diffusione della produzione artistica ma anche come pratica artistica in sè.

 

La casa editrice indipendente Roma Publications, fondata nel 1998 dall’artista Mark Manders e dal graphic designer Roger Willems, lavora in collaborazione con artisti, designer, scrittori e istituzioni. Per la mostra presso la Fondazione Giuliani – la prima occasione in cui Roma Publications viene presentata a Roma – è visibile l’intero elenco in progress con oltre 230 titoli e appositamente creata una sala di lettura dove i visitatori potranno sfogliare le pubblicazioni. Inoltre sono presentate nuove commissioni e opere site-specific, insieme a lavori pre-esistenti, realizzati da artisti che hanno collaborato e partecipato alle attività di Roma Publications. Per la maggior parte degli artisti invitati è la prima occasione espositiva a Roma e per alcuni anche in Italia.

 

Sabato 11 ottobre dalle 11.00 alle 13.00, la Fondazione ospita una lecture di Louis Lüthi, una performance musicale di Wouter van Riessen, un reading di Nickel van Duijvenboden e una conversazione informale con i curatori e una parte degli artisti.

 

A cura di Lorenzo Benedetti e Roger Willems.

 

Con il sostegno dell’Ambasciata Olandese a Roma, del Governo Fiammingo e Bioera.