info
info

Prossimamente, un progetto off-site

 

Un progetto di arte contemporanea in collaborazione con licei delle periferie e fondazioni d’arte italiane per la riattivazione di immaginari e il riuso di spazi locali.

 

novembre 2016 > aprile 2017

Menti locali

 

MENTI LOCALI: Ritorno a Spinaceto

un progetto di

Luigi Coppola e Davide Franceschini

 

in collaborazione con

Liceo Scientifico e Linguistico Ettore Majorana

 

 Le Fondazioni di arte contemporanea della città di Roma mettono in rete le loro azioni promuovendo azioni di intervento nelle scuole e di riflessione sulla trasformazione del tessuto metropolitano, nell’ambito dell’invito rivolto al Comitato delle Fondazioni Italiane di arte contemporanea dalla Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MIBACT a realizzare dei progetti sui temi della riqualificazione culturale delle periferie, della partecipazione e relazione tra giovani e arte contemporanea.

Il progetto menti locali, sviluppato dalla Fondazione Giuliani, prevede la collaborazione tra artisti visivi e scuole superiori volta al racconto e alla valorizzazione di storie, comunità e spazi che costituiscono il patrimonio offerto dalle periferie urbane. menti locali individua nella didattica un luogo privilegiato per costruire spazi di ricerca e diffusione della cultura contemporanea, e nella scuola un osservatorio sul territorio capace di ripensare la produzione e distribuzione delle esperienze estetiche.

 

In questa occasione la Fondazione Giuliani ha collaborato con il Liceo Scientifico e Linguistico Ettore Majorana di Spinaceto invitando gli artisti Luigi Coppola e Davide Franceschini a realizzare insieme agli studenti un progetto che partendo dall’esplorazione del territorio è terminato con la realizzazione di un’opera collettiva.

 

Ritorno a Spinaceto è il risultato di un dialogo che ha impegnato artisti, studenti e il quartiere dal mese di novembre 2016 a marzo 2017, culminato in una residenza di produzione di una settimana.

 

Nell’ambito di una serie di incontri a cadenza mensile gli studenti insieme agli artisti hanno lavorato alla mappatura del quartiere–realizzato nell’ambito del Piano Regolatore Generale a partire dal 1965–ricostruendone la storia per riscoprirne lo spirito utopico con cui era stato immaginato. I ragazzi hanno poi intervistato gli abitanti del quartiere per capirne le potenzialità e le mancanze. Infine, lavorando sul concetto di Utopia e sui testi di William Morris (1834–1896), designer tessile, artista e scrittore inglese, fondatore del movimento Arts & Crafts, gli studenti hanno immaginato una società che nel futuro potesse ritornare nel quartiere e rifondarlo su basi comunitarie e egualitarie. A partire da queste narrazioni ideate dagli studenti, sono stati elaborati due interventi artistici: uno nel parco campagna e uno nel centro che ospita la sede del municipio, luoghi che nel progetto originario di Spinaceto volevano indicare nella relazione tra natura e cultura una utopia realizzabile. Nel corso della settimana di residenza i ragazzi insieme agli artisti si sono presi cura di questi due luoghi degradati perché dimenticati, ma centrali per l’identità del quartiere. Li hanno puliti, curati e vi hanno realizzato due opere ambientali, che sono servite anche da sfondo per una serie di tableaux vivants in cui i ragazzi hanno interpretato una immaginaria società utopica del futuro.

 

La documentazione dell’intero progetto è stata presentata nell’ambito di due mostre: una prima tappa si è svolta presso le due sedi della scuola il 4 aprile e si è conclusa con la visita delle opere ambientali, introdotte dagli studenti. La seconda è uno sviluppo ulteriore del progetto presso la Fondazione Giuliani, con interventi in situ che risemantizzano e raccontano l’intervento nel quartiere.

 

Menti locali: Ritorno a Spinaceto è un progetto prodotto da Fondazione Giuliani e MIBACT (Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane) a cura di Adrienne Drake e Cecilia Canziani, sviluppato e coordinato da Luigi Coppola e Davide Franceschini in collaborazione con gli studenti del Liceo Scientifico e Linguistico Ettore Majorana: Michele Amicarelli, Riccardo Barboni, Martina Bovi, Martina Cacciola, Elisa Carpentieri, Francesco Cerqua, Giulia Colamarrtino, Alice Donatone, Amir Elnahss, Edoardo Fedeli, Giorgia Frigeri, Francesco Grossholz, Gabriele Lalli, Gabriele Lausdei, Giorgia Liberati, Beatrice Maiolatesi, Andrea Marcellini, Emma Palombelli, Valerio Parente, Diego Picucci, Camilla Pozzi, Giulia Quaglieri, Giacomo Tacconi, Mattia Talarico, Federico Tallarico, Maria Tisano, Emilia Trombetta, e coordinato per il Liceo Majorana da Patrizia Bucciarelli e Daniela D’Alia.

 

http://ritornoaspinaceto.blogspot.it

 

Si ringraziano:

Liceo Scientifico e Linguistico Ettore Majorana, Tre Pini Garden S.r.l., Grafiche Giorgiani (Castiglione D’Otranto – LE), Associazione “Per la Strada” di Spinaceto, CSOA Auro e Marco, Aula Studio Spinacity.

 

 

Liceo Scientifico e Linguistico Ettore Majorana

Via Carlo Avolio, 111 – 00128 Roma

www.liceomajorana.gov.it

 

 

MIBACT